L’abuso di integratori danneggia la salute?

L’abuso di integratori danneggia la salute?

Bruce Ames è favorevolissimo agli integratori

Uno studio pubblicato sugli Archives of Medicine ha seguito i trattamenti di 35 mila di donne, dal 1986 al 2004, scoprendo che chi fa uso di supplementi vitaminici, con particolare riferimento alla B6 e al ferro, ha una mortalità maggiore della media. Un altro studio pubblicato dal Journal of the American Medical Association, mette all´indice la Vitamina E che, contrariamente a quanto si pensa, aumenterebbe del 17% il rischio di cancro alla prostata. Gli studi non spiegano il perché, ma si limitano a segnalare statisticamente il fenomeno. Il mercato degli integratori alimentari è di 3 miliardi e mezzo di dollari. «La verità è che queste ricerche hanno sottolineato quello che sapevamo – dice la dottoressa Dianne McCallister sulla tv Abc – Gli integratori vitaminici vanno considerati medicine a tutti gli effetti, da prendere con misura».

Il problema è sempre l´abuso. Come trasparirebbe anche dall´utilizzo degli integratori di ferro. «Nello studio si sostiene che la mortalità aumenterebbe per le donne sull´ottantina. Ma perché le donne di quell´età dovrebbero prendere questi integratori? Sono ben oltre la menopausa e non hanno certo bisogno di rimpiazzare le dosi di ferro perse durante la mestruazione. La maggior parte di noi riceve energia sufficiente dal cibo», conclude la dottoressa McCallister.

Fonti
  • La Repubblica, pag. 26.