Il drenaggio in fitoterapia

Il drenaggio in fitoterapia

Il drenaggio è una tecnica terapeutica di eliminazione delle tossine (alimenti, farmaci…) e dei prodotti del ricambio cellulare, mediante la stimolazione debole e prolungata degli organi di eliminazione, definiti emuntori (cute, polmoni, fegato, reni, intestino).

test questionari omeopatia fiori di bach rimedi naturaliI

l drenaggio si realizza con la somministrazione di piante medicinali attive sugli emuntori (Cynara scolymus per il fegato, Taraxacum per fegato e reni, Arctium lappa per la cute…).

Il drenaggio è indicato soprattutto nella fase di preparazione a trattamenti più specifici, in particolare omeopatici, in affezioni di vecchia data. Di particolare interesse è il drenaggio da effettuare periodicamente, in particolare all’inizio della stagione primaverile, per facilitare l’eliminazione di cataboliti e tossine. La posologia media è inferiore a quella “terapeutica”: 20 gocce 2 volte al giorno per almeno 30 giorni consecutivi, prima del trattamento specifico o per 40 giorni nelle “cure di primavera”.
Un esempio di “drenaggio” mediante fitoterapici è la preparazione ottenuta mescolando in parti uguali le tinture madri di carciofo, tarassaco e fumaria (Cytafu Boiron):

  • Cynara scolymus T.M.
  • Taraxacum T.M.
  • Fumaria T.M.

SEGUE–>