Modalità di somministrazione

Modalità di somministrazione

In generale è preferibile la somministrazione di fitoterapici singoli od in associazione, ma non nella stessa somministrazione.
I fitoterapici vanno diluiti in un pò d’acqua minerale naturale.

E’ opportuno trattenere in bocca per un minuto, prima di deglutire, allo scopo di assicurare il massimo assorbimento attraverso la mucosa del cavo orale. In alcuni casi è opportuno diluire il fitoterapico in acqua tiepida, dopo averla bollita in modo di attivare il preparato e facilitarne l’assorbimento, soprattutto quando la tintura madre viene utilizzata per via topica (es. Calendula officinalis).

Quali sono le regole posologiche in generale ?

In fitoterapia è opportuno adattare la posologia all’età del paziente e alle caratteristiche dell’affezione da trattare.

indicazioni in funzione dell’età

Nell’adulto la posologia media delle tinture madri è di 30-50 gocce al giorno, per ogni fitoterapico prescritto. Viene indicata la posologia media prevista nelle varie fasi della vita:

  • lattante: 10 gocce
  • età scolastica: 20-30 gocce
  • adolescenza: 30-40 gocce
  • età adulta: 30-50 gocce
  • terza età: 30-40 gocce

indicazioni in funzione dell’orario

Per ottenere l’efficacia terapeutica massimale è opportuno somministrare i fitoterapici in alcuni momenti particolari della giornata.

  • al risveglio: antinfiammatori, diuretici, lassativi, sedativi, tonici generali, “depurativi”
  • lontano dai pasti: tonici generali, epatoprotettori, sedativi della tosse
  • prima del pasto (20 o 30 minuti prima): amari, digestivi, antiacidi, stimolanti o inibenti l’appetito
  • dopo il pasto: digestivi, antifermentativi, spasmolitici
  • prima di coricarsi: sedativi, ipnotici, antireumatici, fitoterapici attivi sul cuore e sulla circolazione in generale.

SEGUE–>