Tinture madri

Tinture madri

Numerose sono le preparazioni fitoterapiche disponibili.

Negli ultimi anni si sono affermate sempre più le tinture madri, cioè le tinture che servono come base di partenza per la preparazione dei medicinali omeopatici. Le tinture madri, indicate con la sigla T.M. , sono preparazioni liquide risultanti dall’azione estrattiva di un veicolo alcolico su piante fresche o parti di esse. La preparazione delle tinture madri avviene partendo da piante fresche cresciute nel loro habitat naturale e raccolte nel loro periodo balsamico. Il titolo alcolico è, in generale, del 10% calcolato in rapporto al peso della pianta disidratata. La macerazione alcoolica deve prolungarsi per 21giorni, in recipienti neutri. Le monografie che stabiliscono la tecnica di preparazione e di controllo su tali tinture sono riportate in molte farmacopee europee e di altri Paesi.

La differenza più rilevante tra la tintura classica e la tintura madre è nel materiale di partenza: nella tintura classica è costituita dalla droga secca, mentre nella tintura madre è dato dalla pianta fresca.

In tal modo nella tintura madre vengono preservati più principi attivi.

SEGUE–>